Moda&Mood


Sarà il turchese il colore dell’anno 2010
21 dicembre 2009, 10:11
Filed under: curiosità, moda, tendenze | Tag: , , , ,

Le creature azzurre del film Avatar (in uscita in gennaio e candidato a diversi Golden Globes) sono una fortunata coincidenza. Il turchese, o meglio il 15-5519 Turquoise è candidato ad essere il colore dell’anno 2010. Pantone LLC, autorità mondiale nel colore e fornitore di standard professionali per il settore design, lo definisce una tinta invitante e luminosa che, combinando le qualità serene del blu e l’aspetto rinvigorente del verde, evoca pensieri tranquillizzanti, acque tropicali e dolce abbandono. Una via di fuga dalla quotidianità, ristabilendo contemporaneamente il senso di benessere individuale.In molte culture, il Turquoise occupa una posizione molto speciale nel mondo del colore”, spiega Helmut Eifert, Vice President Strategic Business Development Pantone e X-Rite, “Si pensa che sia un talismano protettivo, un colore di profonda compassione e rigenerazione, ed un colore di fede e verità, ispirato all’acqua e al cielo”. Per gli appassionati di moda, inoltre, il Turquoise si abbina con ogni altro colore dello spettro solare. Aggiunge uno tocco di vivacità ai colori neutrali e ai marroni, rinvigorendo i verdi e i rossi, ed è particolarmente trendy con i giallo-verdi. Data la sua versatilità, è un colore eccezionale, sia nelle occasioni eleganti e raffinate con un look in pura seta e gemme preziose ma anche nel casual con tessuti in cotone e tenute sportive. Per gli uomini può essere un’alternativa al rosa, tanto in voga per le cravatte. Il Turquoise è uno dei 3.000 colori disponibili all’interno della linea di colori di qualità superiore e eco-friendly di Pantone.

via megamodo



Club di shopping a invito, con un click
15 dicembre 2009, 10:38
Filed under: moda, tendenze, web | Tag: , , , ,

Click. È tutta una questione di velocità, di senso del gioco d’azzardo. Chi arriva primo prende i pezzi migliori. Ma anche di lentezza, «cioè di quel mettersi per qualche momento in vacanza», facendo shopping in rete. Una fuga forse. Eppure in quel momento rallentiamo, ci fermiamo quasi. Ci concentriamo. La nostra inclinazione contemporanea a fare mille cose, col rischio di sbagliarle tutte, è finalmente trattenuta dal fatto che sono in ballo soldi e necessità di concentrazione: “non possiamo fare mille cose mentre decidiamo se investire o buttare soldi (che poi è la stessa cosa, dipende da come ce la raccontiamo)». La riflessione è di Luca Sofri, giornalista e scrittore, in occasione della presentazione di Quick Click, un anno scattato velocemente, libro fotografico che racconta il dietro le quinte di Buy- Vip, uno dei club di vendite private online più popolari d’Italia. Paradisi virtuali per appassionati di shopping che esprimono e realizzano desideri istantanei, e a prezzi stracciati, tra le pagine pixelate di circoli per “pochi” a cui si accede solo su invito. Se all’estero gli americani Gilt.com e Rue La La sono già modelli di business anticrisi, in Italia siti come Vente Privée, Saldiprivati, Private outlet, Born4shop e Privalia rappresentano modalità d’acquisto di ultima generazione. Il format è sempre lo stesso: clicca, apri, clicca, sfoglia, clicca, inserisci i dati, clicca, compra, clicca, chiudi, clicca, aspetta il pacco, clicca, ricomincia da capo. Si entra su presentazione di un socio già attivo, o, se si è fortunati, registrandosi e aspettando qualche giorno in lista d’attesa. Superato il blocco d’ingresso, si aprono le porte di un tecno-El Dorado dove si può comprare tutto: abiti, accessori, underwear, prodotti di bellezza, cioccolato, valigie, tecnologia, peluche e giocattoli, frigoriferi, vino, viaggi, automobili e appartamenti. Ogni vendita dura da 2 a 6 giorni, e lo sconto oscilla tra il 60 e il 70%, spesso su prodotti di stock dell’anno prima, ma non è una regola fissa.

via seidimoda



Sugar Daddy, Ken brizzolato da collezione
6 dicembre 2009, 09:29
Filed under: curiosità, tendenze | Tag: , , ,

A differenza di Barbie, che il 9 marzo scorso ha compiuto 50 anni, ma continua a dimostrarne 25, il suo storico compagno Ken ha accettato il fatto di avere ormai una certa età. I capelli sono ancora foltissimi, ma si sono colorati d’argento, come quelli di un Richard Gere. Si chiama Palm Beach Sugar Daddy Ken e, per ora, è un’esclusiva per i collezionisti americani. “Sugar Daddy” è un’espressione idiomatica inglese che indica “un uomo maturo che esce con qualcuno più giovane” e il nostro Ken ha evidentemente scelto di trascorrere la mezza età in Florida. E’ abbronzato, porta a spasso un cagnolino di nome Sugar, indossa jeans e polo bianchi e una giacca fantasia verde e bianca in stile Elton John. Fra gli accessori, ciabatte da spiaggia e crema solare.

via entertainmentearth



If you speak fashion, you speak Italian
20 novembre 2009, 09:56
Filed under: eventi, fiere, moda | Tag: , , , , ,

If you speak fashion, you speak Italian“. E’ il cosiddetto payoff della nuova campagna promozionale realizzata dall’ICE, Istituto nazionale per il Commercio Estero, destinata a sostenere la moda italiana negli Stati Uniti, in seguito al ridimensionamento dei fatturati globali registrati da aziende dell’abbigliamento, degli accessori, dei gioielli Made in Italy. A presentare l’iniziativa avviata lo scorso ottobre, sono stati il Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola e il Presidente dell’Ice Umberto Vattani, nel corso di una manifestazione che si è svolta all’ Hearst Building di New York, davanti a centinaia di ospiti italiani ed americani. L’Ice, su incarico del Ministero dello Sviluppo Economico, ha, infatti, elaborato un progetto molto articolato a sostegno del settore, che ha come target prioritario le catene al dettaglio indipendente statunitensi ed il consumatore finale. Così, si promuoveranno le missioni dei principali buyer indipendenti americani alle più importanti rassegne fieristiche italiane del settore e le visite ai distretti industriali.

via dellamoda



Solo Ora, alla luce del tempo che riflette
17 novembre 2009, 10:04
Filed under: curiosità, design, illuminazione | Tag: , ,

Solo Ora by Diamantini-DomeniconiTre ambizioni in un solo strumento: il tempo, l’identità e la luce. Solo Ora è il nuovo progetto firmato da Enrico Azzimonti per la Diamantini&Domeniconi. Molto di più di un semplice orologio: Solo Ora è infatti un orologio-specchio-lampada che consente di rimirarsi in un alone di luce colorata e nello stesso tempo dare un’occhiata all’ora. Solo Ora ha una cassa in legno laccato bianco, quadrante in metacrilato colorato, specchio frontale e luce al neon all’interno. Il metacrilato è disponibile in colori fluo vividi e brillanti come il rosso, verde, giallo, arancio o ambra con serigrafia dei numeri color oro. Un’idea regalo interessante e originale (288 euro) da fare magari in vista del prossimo Natale.

via veraclasse



Mosaico digitale, trompe-l’oeil di lusso
16 novembre 2009, 12:51
Filed under: arredamento, lusso | Tag: , , ,

Si può immaginare di essere su una meravigliosa spiaggia caraibica, o persi nell’atmosfera notturna di una città europea; nella scena di un film americano o magari sullo sfondo di una nostra vecchia foto a cui siamo affezionati. Tutto nello spazio di casa, di un nostro ambiente personale o rilassati in una spa dal contesto surreale. Mosaico Digitale arreda gli ambienti con l’immaginazione, grazie a una trasformazione del classico mosaico, di semplice applicazione e in grado di riprodurre qualsiasi tipo di immagine digitale su pareti, pavimenti e superfici interne o esterne, senza limiti alla creatività e alla fantasia. Il procedimento parte dall’acquisizione dell’immagine di partenza tramite un software appositamente elaborato, che per prima cosa si occupa di calcolare quante tesserine occorrono per la copertura richiesta. L’immagine viene poi scomposta, in altrettante tessere, regolari o irregolari, rettangolari, tonde o curve.  Su ogni tesserina di resina, di qualunque forma e dimensione, è riprodotta una porzione di immagine, che sarà  poi numerata insieme a tutte le altre per poter ricomporre il grande puzzle, compreso l’inserimento di cristalli Swarovski, oro, minerali o chicchi di caffè, per un effetto luxury.

via designandstyle



Milano: il beauty center per clienti a quattro zampe
11 novembre 2009, 09:55
Filed under: curiosità, tendenze | Tag: , ,

for pets onlyAncora una volta, è il caso di dirlo, è questione di stile. E quando parliamo di animali, si sa, lo stile non è la moda, il fashion, il glamour ma l’amore, la pazienza ed il rispetto. Li abbiamo trovati alla beauty farm di For Pets Only, una lussuosa spa per cani e gatti che si trova in via San Pietro all’Orto 3, all’ interno del negozio FPO, nel centralissimo ed esclusivo quadrilatero della moda, in San Babila. Sarebbe scontato pensare a questo luogo come all’ennesima stravaganza ed eccentricità che accompagna l’ormai dilagante moda del cagnolino accessorio ed invece non lo è. Qui, tra il lusso dei maglioncini in chasmere e dei collari tempestati di diamanti, si nasconde un’oasi di benessere dove il cane non solo può godere di trattamenti pregiati ma soprattutto dell’accoglienza di Giordana Rossi, responsabile della beauty farm. Dopo anni passati nei canili come volontaria, Giordana, per gestire la spa, ha studiato parecchio, frequentando corsi per la “gestione di canile, educazione e toelettatura di animali”, e superando esami relativi alla conoscenza del comportamento canino.  Alla spa di FPO, i cani sono liberi di giocare, bere, e persino mangiare prelibati biscotti mentre Giordana studia i trattamenti più indicati per ognuno di loro.

via milanostile