Moda&Mood


Asta di lusso: la Tour d’Argent svuota la sua cantina
9 dicembre 2009, 11:39
Filed under: cultura, eventi, food, lusso | Tag: , ,

C’è anche lo champagne imbottigliato prima della Rivoluzione francese. La Tour D’Argent celeberrimo ristorante parigino fondato nel 1582 con vista sulla cattedrale di Notre Dame, ha parzialmente svuotato la sua prestigiosa cantina composta da 420.000 bottiglie di vino e liquori di lusso, mettendone all’asta circa 18000. La vendita dovrebbe fruttare almeno un milione di euro, cifra stimata da David Ridgway, il sommelier che regna nelle cantine di 2.500 metri quadrati dal 1981, che ha fissato il prezzo di ogni bottiglia. Si va dai grandi Bordeaux come il Chateau Latour, da 480 euro, o il Chateau Lafite Rothschild del 1982 da 3300 euro. Tra i Bourgogne, 12 bottiglie di Volnay “Santenots” del 1993 valgono 1.450 euro, senza dimenticare le sei bottiglie Vosne-Romanée Jayer del 1988 da 3 mila euro, mentre 2.500 euro è la base di partenza per il pezzo più antico: Fine Champagne Clos du Griffier, imbottigliato nel 1788. Sono già arrivate le prime notizie delle vendite con una bottiglia di cognac del 1788, le Clos du Griffier, che è stata venduta a 25.000 euro. André Terrail, il proprietario della Tour d’Argent (che Disney ha trasformato nel 2007 in scenografia per il film di animazione “Ratatouille“), ha dichiarato che la somma ricavata dalla vendita di questa bottiglia sarà devoluta all’associazione “Petits Princes”, che aiuta i bambini gravemente malati a realizzare i loro sogni. Altre due bottiglie, in uno stato di conservazione leggermente meno buono, dello stesso cognac sono state vendute rispettivamente a 17.000 e 15.000 euro. Le tre bottiglie, presentate come le “punte di diamante” della vendita, avevano un prezzo di partenza di 2.500 euro ciascuna.

via webluxe

Annunci


Guanto Moonwalk di Michael Jackson all’asta per 350.000 dollari
2 dicembre 2009, 09:24
Filed under: accessori, curiosità, eventi, lusso, tendenze | Tag: , , , ,

Il guanto bianco indossato da Michael Jackson nel 1983, quando eseguì il Moonwalk – il suo celeberrimo passo di danza – per la prima volta, è stato venduto ieri all’asta per 350.000 dollari. Inclusa la commissione, il prezzo ante-imposte che Hoffman Ma, l’uomo d’affari di Hong Kong che si è aggiudicato il cimelio, dovrà sborsare, è di circa 420.000 dollari. Ottimo risultato anche per la giacca indossata da Jackson nel “Bad” tour del 1989, venduta a 225.000 dollari. Insieme ai cimeli del Re del Pop, che era il pezzo forte dell’asta, che si è svolta all’Hard Rock Cafè di New York in Times Square, sono stati venduti centinaia di oggetti legati alla storia del rock’n’roll, come la chitarra di David Bowie e oggetti passati nelle mani di Beatles e Bo Diddley, solo per citarne alcuni. Darren Julien, AD di Julien’s Auctions, la casa d’aste che ha organizzato l’evento, ha spiegato che la maggior parte degli 80 lotti di Jackson sono stati messi in vendita da persone che li avevano ricevuti direttamente da lui.

via reuters



Fashion Made in Italy per la Coca Cola Light
13 ottobre 2009, 10:28
Filed under: design, eventi, moda | Tag: , , , , , ,

Dopo le lattine, le bottiglie. E questa volta, con un omaggio al Made in Italy e un intento benefico. Otto grandi nomi della moda italiana per una modella d’eccezione: la Coca Cola Light. Alberta Ferretti, Blumarine, Etro, Fendi, Marni, Missoni, Moschino, Versace hanno vestito con il proprio personalissimo tocco glamour la celebre bottiglietta – protetta dall’ufficio dei brevetti USA, ed esposta al Museo di Arte Moderna di New York – della bevanda più diffusa al mondo.
Risultato? Trentadue (quattro per ogni griffe) bellissime e divertenti interpretazioni della leggendaria Coca Cola Light, che durante una serata di gala a Palazzo Reale a Milano hanno sfilato proprio come su una vera passerella di moda per essere di seguito battute all’asta da Sotheby’s per raccogliere fondi a favore di “Milano per l’Abruzzo”, l’iniziativa del Comune di Milano per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto. Successivamente le bottigliette sono state esposte in giro per la città con la mostra open air Fashion & the City allestita nei luoghi culto della moda. Delle 32 creazioni solo una per griffe vivrà in una limited edition distribuita in selezionati punti vendita.

via menstyle