Moda&Mood


Spumante e champagne, prove generali in vista del brindisi
29 dicembre 2009, 13:16
Filed under: cultura, eventi, food, lusso | Tag: , , , , ,

Spumante e champagne sono da sempre sinonimo di festa, allegria e brindisi. Ma perché aspettare solo le occasioni speciali per stappare una bottiglia? Questi nettari dagli aromi unici e inconfondibili possono essere portati a tavola sempre, per accompagnare piatti raffinati e deliziare i palati. E se la “vita è troppo breve per bere vini mediocri”, allora non resta che puntare al meglio. Jewel Jeroboam è la versione più glamour dello champagne realizzata in soli 10 esemplari su richiesta, impreziosito da più di 700 swarovski degradée. Si dice che nel mondo ogni due secondi si stappi una bottiglia di Champagne Moët & Chandon. La Maison, nata nel 1743, è la principale azienda mondiale dello Champagne: possiede più di 1500 acri di vitigni e produce annualmente più di 24 milioni di bottiglie. La punta di diamante della casa è senza dubbio il Dom Pérignon, prodotto esclusivamente durante gli anni migliori della vendemmia e la cui uva usata proviene dal raccolto dello stesso anno. La variante Rosè Vintage 1996, poi, è simbolo di qualità, esclusività e buon gusto. Louis Roederer rappresenta una delle poche cantine di vini rimaste, negli anni, di proprietà strettamente familiare. La perla dell’azienda? Il Cristal. Creato per lo Zar Alexander II nel 1876 e confezionato in bottiglie di cristallo, questo Champagne viene prodotto solo nelle migliori annate, secondo i test di verifica più rigorosi, basati su una drastica selezione che si applica all’annata, al cru, al villaggio, all’uva e ai vini. La versione Rosè del 2000, poi, è per intenditori, d’estrema eleganza e raffinatezza, oltre che un prodotto davvero esclusivo per la ridotta quantità prodotta. Il Ferrari nasce in alta collina, nei vigneti di proprietà della Famiglia Lunelli e in quelli dei contadini che da generazioni conferiscono le loro uve. Il fuoriclasse di questa casa – una delle più prestigiose in Italia e nel mondo – si chiama Giulio Ferrari. Uno Chardonnay allo stato puro, appagante e suggestivo, che arriva dal vigneto di proprietà di Maso Pianizza, nel comune di Trento. Dalla prima annata del 1972, questo frizzante rimanda ad aromi fruttati di rara intensità, con fragranze di vaniglia, miele di acacia e fieno maturo: in bocca, un sapore di impatto nobile e di notevole persistenza. Da sempre gli Spumanti Berlucchi sono stati apprezzati con prestigiosi riconoscimenti internazionali, a testimonianza della loro qualità top. Il Franciacorta ’61 Brut D.O.C.G., ad esempio, è un vino spumante di qualità prodotto in regione determinata, la Franciacorta, a Brescia. Le sue caratteristiche organolettiche sono: spuma soffice, colore giallo paglierino, profumo elegante e sapore di grande freschezza. Uno spumante di classe questo, consigliabile dall’aperitivo a tutto pasto, che esalta i sapori delle pietanze che accompagna. E poi ancora: Asti Martini, lo Scarlatto Brachetto d’Acqui Gangia, il Laurent-Perrier, il Krug, il Dom Ruinart, il Bellavista.

via menstyle



I Grandi Legni, archetipo dell’abitare
22 dicembre 2009, 13:40
Filed under: arredamento, design, lusso | Tag: , ,

Il design radicale torna sulle tracce degli archetipi. E lo fa con uno dei suoi esponenti di prim’ordine, Andrea Branzi, in mostra in questi giorni alla galleria Azzedine Alaïa di Parigi con “I Grandi Legni”, mobili-scultura, un po’ consolle, un po’ objet trouvè, un po’ icona brutalista di un abitare primitivo visto come conforto umanistico in grado di smorzare il conformismo della sfera dell’abitare. Sui pezzi, tutti ricavati montando perpendicolarmente grandi tronchi colorati, si innestano piccoli contenitori la cui anta raffigura i grandi classici della pittura del Trecento. La collezione, facile immaginarlo, è rigorosamente limited edition. Anche questo un ritorno all’archetipo?

via designerblog



Asta di lusso: la Tour d’Argent svuota la sua cantina
9 dicembre 2009, 11:39
Filed under: cultura, eventi, food, lusso | Tag: , ,

C’è anche lo champagne imbottigliato prima della Rivoluzione francese. La Tour D’Argent celeberrimo ristorante parigino fondato nel 1582 con vista sulla cattedrale di Notre Dame, ha parzialmente svuotato la sua prestigiosa cantina composta da 420.000 bottiglie di vino e liquori di lusso, mettendone all’asta circa 18000. La vendita dovrebbe fruttare almeno un milione di euro, cifra stimata da David Ridgway, il sommelier che regna nelle cantine di 2.500 metri quadrati dal 1981, che ha fissato il prezzo di ogni bottiglia. Si va dai grandi Bordeaux come il Chateau Latour, da 480 euro, o il Chateau Lafite Rothschild del 1982 da 3300 euro. Tra i Bourgogne, 12 bottiglie di Volnay “Santenots” del 1993 valgono 1.450 euro, senza dimenticare le sei bottiglie Vosne-Romanée Jayer del 1988 da 3 mila euro, mentre 2.500 euro è la base di partenza per il pezzo più antico: Fine Champagne Clos du Griffier, imbottigliato nel 1788. Sono già arrivate le prime notizie delle vendite con una bottiglia di cognac del 1788, le Clos du Griffier, che è stata venduta a 25.000 euro. André Terrail, il proprietario della Tour d’Argent (che Disney ha trasformato nel 2007 in scenografia per il film di animazione “Ratatouille“), ha dichiarato che la somma ricavata dalla vendita di questa bottiglia sarà devoluta all’associazione “Petits Princes”, che aiuta i bambini gravemente malati a realizzare i loro sogni. Altre due bottiglie, in uno stato di conservazione leggermente meno buono, dello stesso cognac sono state vendute rispettivamente a 17.000 e 15.000 euro. Le tre bottiglie, presentate come le “punte di diamante” della vendita, avevano un prezzo di partenza di 2.500 euro ciascuna.

via webluxe



Guanto Moonwalk di Michael Jackson all’asta per 350.000 dollari
2 dicembre 2009, 09:24
Filed under: accessori, curiosità, eventi, lusso, tendenze | Tag: , , , ,

Il guanto bianco indossato da Michael Jackson nel 1983, quando eseguì il Moonwalk – il suo celeberrimo passo di danza – per la prima volta, è stato venduto ieri all’asta per 350.000 dollari. Inclusa la commissione, il prezzo ante-imposte che Hoffman Ma, l’uomo d’affari di Hong Kong che si è aggiudicato il cimelio, dovrà sborsare, è di circa 420.000 dollari. Ottimo risultato anche per la giacca indossata da Jackson nel “Bad” tour del 1989, venduta a 225.000 dollari. Insieme ai cimeli del Re del Pop, che era il pezzo forte dell’asta, che si è svolta all’Hard Rock Cafè di New York in Times Square, sono stati venduti centinaia di oggetti legati alla storia del rock’n’roll, come la chitarra di David Bowie e oggetti passati nelle mani di Beatles e Bo Diddley, solo per citarne alcuni. Darren Julien, AD di Julien’s Auctions, la casa d’aste che ha organizzato l’evento, ha spiegato che la maggior parte degli 80 lotti di Jackson sono stati messi in vendita da persone che li avevano ricevuti direttamente da lui.

via reuters



Valentino, imperatore della moda e anche del cinema
1 dicembre 2009, 10:00
Filed under: cultura, eventi, lusso, moda | Tag: , , , ,

E’ uscito nelle sale il film Valentino: l’ultimo imperatore, dedicato alla carriera del celebre sarto e stilista italiano Valentino e all’impero commerciale da lui costruito. Non è chiaro se sia capitato per felice scelta, per caso, o grazie a un’accurata pianificazione, ma fatto sta che il documentario sugli ultimi due anni dell’impero Valentino (subito prima del ritiro dalle scene), è un piccolo gioiello che consente di distinguere la fiction nel reale, il retorico nel prosaico.  E dopo la comparsa al fianco di Meryl Streep durante la settimana della moda parigina nel famoso film Il diavolo veste Prada, Valentino ha ottenuto una parte da protagonista. Il film continua a raccogliere consensi in America e prosegue inarrestabile la sua marcia verso la candidatura all’Oscar, entrando nella shortlist dei 15 documentari, che è stata annunciata oggi dall’Academy. Tra questi 15 titoli il 2 febbraio 2010 verranno annunciati i 5 nominati all’Oscar come Miglior Documentario. Matt Tyrnauer, giornalista di Variety e regista per l’occasione, non appartiene all’ambiente della moda e si vede. La guarda con lo sguardo incuriosito a tratti scandalizzato e spesso divertito dell’uomo comune di fronte ad un mondo così sfarzoso e colmo di grotteschi particolari. Valentino ha odiato questo film finché non ha cominciato a ricevere premi e ad essere apprezzato in tutto il mondo. Ora ne è il principale promotore: “E’ una notizia straordinaria, non so bene come reagire…, sono felice! Anche se ho avuto molti premi dalla moda, per il cinema sono solo un debuttante. Che dire? Un premio Oscar sarebbe un incredibile coronamento per un imperatore!

via screenweek



La cornice digitale chic e retrò firmata Juicy Couture
27 novembre 2009, 09:48
Filed under: accessori, arredamento, design, lusso | Tag: , ,

Basta uno sguardo all’immagine qui a fianco per capire che non servono giri di parole per descrivere cosa rende particolare la cornice digitale Juicy Couture. In un mercato, quello dei photo frame, ormai in grado di offrire un gran numero di dispositivi equipaggiati con le più svariate caratteristiche, il prodotto in questione punta tutto su una singolare cornice in resina, dalla colorazione oro e realizzata con uno stile che strizza l’occhio a quello dei quadri antichi esposti in gallerie d’arte e musei. Focalizzando l’attenzione sul lato tecnico, Juicy Couture integra una memoria interna da 2 GB per lo storage delle immagini e le sue dimensioni sono pari a 17×20×4 cm. Purtroppo, al momento non è dato a sapere quali formati siano supportati e se venga offerta anche la possibilità di riprodurre video. Tuttavia la cornice digitale si trova già in vendita sul sito ufficiale, ad un prezzo di 148 dollari, pari a circa 99 euro, nonostante le spedizioni verranno effettuate soltanto a partire dal 30 novembre. Una doverosa precisazione, come ricorda l’articolo apparso sulle pagine di ChipChick.com: nonostante l’aria simpatica, lo yorkshire non è incluso nella confezione.

via onedigital



Signature For Him, il nuovo profumo firmato David Beckham
26 novembre 2009, 15:52
Filed under: lusso, moda, tendenze | Tag: , ,

David e Victoria Beckham, la coppia reale del calcio e del gossip internazionale, duettano come due appassionati amanti per il lancio di Signature, il profumo per lui & lei. Non è la prima volta che la businesswoman Victoria si lancia nel reparto profumi, ma questa è la prima fragranza firmata da lei e dal marito che sarà posizionato in fascia economica alta. E’ già online, inoltre, lo spot: immagini patinate in bianco e nero e i protagonisti sono, ovviamente, i coniugi Beckham, impegnati a simulare un incontro di sensuale romanticismo. La linea maschile di Signature For Him include eau de toilette, after shave, shampoo, bagnoschiuma e deodorante. Per quanto riguarda la fragranza, è una combinazione di mandarino, ambra e altre note frizzanti. Come dichiara il suo creatore David Beckham,“is a fresh woody oriental fragrance with seductive undertones”.

via verycool