Moda&Mood


I Grandi Legni, archetipo dell’abitare
22 dicembre 2009, 13:40
Filed under: arredamento, design, lusso | Tag: , ,

Il design radicale torna sulle tracce degli archetipi. E lo fa con uno dei suoi esponenti di prim’ordine, Andrea Branzi, in mostra in questi giorni alla galleria Azzedine Alaïa di Parigi con “I Grandi Legni”, mobili-scultura, un po’ consolle, un po’ objet trouvè, un po’ icona brutalista di un abitare primitivo visto come conforto umanistico in grado di smorzare il conformismo della sfera dell’abitare. Sui pezzi, tutti ricavati montando perpendicolarmente grandi tronchi colorati, si innestano piccoli contenitori la cui anta raffigura i grandi classici della pittura del Trecento. La collezione, facile immaginarlo, è rigorosamente limited edition. Anche questo un ritorno all’archetipo?

via designerblog



Torino: senza biglietto sul tram dell’arte
28 novembre 2009, 09:00
Filed under: cultura, eventi, viaggi | Tag: , , ,

Al tram non ci si può solo “attaccare”. Lo si può anche abitare e ci si può soprattutto lavorare. È quanto stanno facendo gli artisti belgi Nico Dockx (1974), Pol Matthè (1982), Helena Sidiropoulos (1979) e Jochem Vanden Ecker (1976), selezionati dal progetto torinese “Diogene – Bivacco urbano”. Il gruppo Diogene è formato da una dozzina di artisti nel panorama delle residenze internazionali promosse dall’Unione europea, con l’obiettivo di sfruttare gli spazi interstiziali della città, il “territorio fluttuante”, cioè quei luoghi che possono assumere nuovi usi e nuovi significati. Come il filosofo greco Diogene di Sinope decise di ridurre il proprio stile di vita al minimo essenziale, arrivando perfino a dormire in una botte, in aperta polemica con i propri contemporanei, così i moduli abitativi di Bivacco Urbano sono creati in spazi solitamente non abitati e costruiti, con l’utilizzo di materiali di recupero, eliminando tutto il superfluo. In questo caso, si tratta di una carrozza dismessa del tram 12, che è stata completamente ristrutturata, parcheggiata in una rotonda e trasformata in una casa-atelier per i prossimi quattro anni. Centrale per il progetto Bivacco Urbano è riflettere sulla città, il nostro habitat naturale, e favorire allo stesso tempo lo scambio tra Torino e le realtà artistiche di altri paesi. Il tram non sarà, quindi, una semplice casa per Nico Dockx e la sua crew, ma sarà anche uno studio, oltre che luogo di incontro e di scambio con gli abitanti della zona, gli artisti torinesi e le varie istituzioni presenti sul territorio. La visita è gratuita e l’indirizzo è: Rotonda Fluttuante Corso Regio Parco x Corso Verona 10152 Torino. Il nostro consiglio è di recarvi personalmente sul luogo e respirare dal vivo l’indescrivibile atmosfera che si è creata.

via lastampa



Glove Love, non più guanti single
23 novembre 2009, 09:44
Filed under: accessori, cultura, eventi, moda, web | Tag: , , ,

Come i calzini, anche i guanti tendono a perdere il proprio compagno. Per arginare il problema e promuovere il riciclo anche in questo campo, il gruppo ambientalista no profit Green Thing ha avuto una brillante idea. Glove Love è un progetto anti-spreco che si occupa di trovare e riappaiare guanti single (della stessa misura, non sempre dello stesso colore). Green Thing raccoglie i guanti single, provvede al lavaggio, seleziona un nuovo partner per ognuno e li rivende per 5 sterline, in collaborazione con LovelyCompanies.com, sul sito dothegreenthing.com/shop. Gli acquirenti possono solamente indicare la loro taglia. Il paio che riceveranno è una sorpresa: “Warm your hands and warm your heart, knowing that you have done a little bit to help the environment. And made two lonely gloves very happy”. Fra i supporters vip di questa iniziativa figurano, per esempio, le attrici Eva Green ed Emma Thompson.

via bigthink



Recession Design, mobili da autocostruire
22 ottobre 2009, 11:29
Filed under: arredamento, design, fiere, illuminazione | Tag: , , , ,

Tre dadi, venticinque centimetri di tubo cromato, una lampadina, due listelli di legno. Più una spina elettrica e minuteria metallica. E’ quello che serve per fare la lampada “L.4”, uno dei quattordici arredi fai da te che Recession Design ha presentato al Vienna Design Week di ottobre. Fatti di materiali facilmente reperibili nei centri di bricolage, i mobili contro il carovita si costruiscono con attrezzi alla portata di tutti. Le istruzioni, illustrate, si stampano invece dal sito recessiondesign.org . A promuovere l’iniziativa è lo studio di architettura milanese Pop Solid, che ha chiamato a collaborare diciotto professionisti giovani. Per lo più italiani, ma anche da Giappone, Spagna, Portogallo e Serbia. Le direttive: “Un design pulito ma non banale. Essenziale senza essere povero“. Nella storia del progetto i precedenti non mancano. Tra i più illuminanti, i “Memorabili” concepiti negli anni Settanta da Enzo Mari per Simon International di Dino Gavina. Fatti di semplici assi di legno, erano accompagnati da un manuale di istruzioni. La licenza, in anticipo di tre decadi sullo spirito Creative Commons, recitava: “Simon International ed Enzo Mari autorizzano ogni persona a fabbricarsi i modelli qui presentati per uso proprio”. Come nel caso di Recession Design, il fine era democratico: “I ricchi devono essere liberati dal kitsch per ricchi. I poveri dal kitsch per poveri“.

via iodonna



Lago arreda Atika, la demo-house a risparmio energetico
18 settembre 2009, 15:04
Filed under: cultura, design, tendenze | Tag: , , ,
La demo-house Atika

La demo-house Atika

Atika è l’innovativo progetto di demo-house realizzato dagli spagnoli Acxt/idom (anche collaboratori del grande Gehry al Guggenheim di Bilbao) che rappresenta la soluzione mediterranea al risparmio energetico e al comfort ambientale.

Il progetto, che ha esordito in Spagna, a Bilbao, è stato realizzato da Velux Italia e RomaEnergia e consiste in una casa di 100mq studiata in modo da ridurre al minimo gli sprechi energetici, ma garantendo al contempo un clima ideale per tutto l’anno.
La ventilazione naturale, inoltre, riduce l’utilizzo scellerato di aria condizionata e riscaldamento.

Lago, azienda di design all’avanguardia, ha da subito apprezzato Atika riconoscendone le grandi potenzialità e ha deciso così di fornire parte degli arredi di questa “isola felice” che unisce design bello e originale ad un atteggiamento responsabile nei confronti dell’ambiente.
All’interno di Atika sarà possibile vedere, quindi, il bellissimo letto Fluttua e poi Morgana, 36e8, libreria e tavolo AIR, e STEPS-C.

Via   designerblog



21minuti. I saperi dell’eccellenza
31 luglio 2009, 14:50
Filed under: cultura, eventi, web | Tag: , , , , , ,

Il grande spazio bianco del Palazzo del Ghiaccio di Milano sarà il teatro della prima edizione di 21minuti – I saperi dell’eccellenza che si terrà nei giorni 19, 20 e 21 novembre 2009. L’evento è organizzato da InformaAzione, che da oltre dieci anni opera nell’ambito della formazione, con il Patrocinio della Comunità Europea per l’anno europeo della Creatività e Innovazione (European Year of Creativity and Innovation – EYCI). L’obiettivo è accrescere la consapevolezza dell’importanza della creatività e dell’innovazione in quanto competenze chiave per lo sviluppo personale, sociale ed economico.

Le parole chiave per interpretare 21minuti sono eccellenza e sostenibilità, due idee oggi sovrapponibili: senza l’una non ci può essere l’altra, in ogni campo. La sfida di 21 minuti è arrivare all’essenza della vita dei protagonisti per scoprire i percorsi e le strategie e svelare così al pubblico come costruire una visione più ampia e una più alta creatività. In sintesi: l’occasione per confrontarsi con alcune delle menti più appassionate e brillanti del terzo millennio.

via MenStyle