Moda&Mood


American fashion cookbook, le ricette degli stilisti
20 dicembre 2009, 10:06
Filed under: curiosità, food, moda | Tag: ,

Anche il cibo può essere alla moda“. A dichiararlo ufficialmente in un volume da collezione, è Diane Von Fustenberg, presidente del Council of Fashion Designers of America, che ogni anno assegna gli Oscar della Moda ai migliori talenti creativi del fashion system a stelle e strisce. In “American Fashion Cookbook”, pubblicato da Assoluline in collaborazione proprio con il CFDA, la celebre stilista raccomanda: «La Cucina è vecchia come il mondo, ma deve anche rimanere sempre moderna come la Moda». Ecco allora sfilare nelle 128 pagine del libro, ben 100 ricette e illustrazioni originali di altrettanti designers americani: dagli Spaghetti ai Funghi e Tartufo di Isaac Mizrahis, ai Pommes Toupinel consigliati da Carolina Herrera, fino alla Zuppa Calaloo raccomandata da John Varvados, e il Yellowtail Crudo preferito da Derek Lam, o l’Adults Only Chocolate Chip Cookies di cui è ghiotto Mark Eckos. A cura di Lisa Marsh, con una prefazione di Martha Stewart, “American Fashion Cookbook” è un volume elegante e divertente, colmo di colore, sapore e personalità, con i piatti preferiti dalla fashion communitys e le istruzioni per prepararli. Alla fine del libro ci sono anche questionari gastronomici a tema che possono essere compilati dai padroni di casa e dagli ospiti durante gli antipasti o i digestivi alla moda.

via luxuryonline



Club di shopping a invito, con un click
15 dicembre 2009, 10:38
Filed under: moda, tendenze, web | Tag: , , , ,

Click. È tutta una questione di velocità, di senso del gioco d’azzardo. Chi arriva primo prende i pezzi migliori. Ma anche di lentezza, «cioè di quel mettersi per qualche momento in vacanza», facendo shopping in rete. Una fuga forse. Eppure in quel momento rallentiamo, ci fermiamo quasi. Ci concentriamo. La nostra inclinazione contemporanea a fare mille cose, col rischio di sbagliarle tutte, è finalmente trattenuta dal fatto che sono in ballo soldi e necessità di concentrazione: “non possiamo fare mille cose mentre decidiamo se investire o buttare soldi (che poi è la stessa cosa, dipende da come ce la raccontiamo)». La riflessione è di Luca Sofri, giornalista e scrittore, in occasione della presentazione di Quick Click, un anno scattato velocemente, libro fotografico che racconta il dietro le quinte di Buy- Vip, uno dei club di vendite private online più popolari d’Italia. Paradisi virtuali per appassionati di shopping che esprimono e realizzano desideri istantanei, e a prezzi stracciati, tra le pagine pixelate di circoli per “pochi” a cui si accede solo su invito. Se all’estero gli americani Gilt.com e Rue La La sono già modelli di business anticrisi, in Italia siti come Vente Privée, Saldiprivati, Private outlet, Born4shop e Privalia rappresentano modalità d’acquisto di ultima generazione. Il format è sempre lo stesso: clicca, apri, clicca, sfoglia, clicca, inserisci i dati, clicca, compra, clicca, chiudi, clicca, aspetta il pacco, clicca, ricomincia da capo. Si entra su presentazione di un socio già attivo, o, se si è fortunati, registrandosi e aspettando qualche giorno in lista d’attesa. Superato il blocco d’ingresso, si aprono le porte di un tecno-El Dorado dove si può comprare tutto: abiti, accessori, underwear, prodotti di bellezza, cioccolato, valigie, tecnologia, peluche e giocattoli, frigoriferi, vino, viaggi, automobili e appartamenti. Ogni vendita dura da 2 a 6 giorni, e lo sconto oscilla tra il 60 e il 70%, spesso su prodotti di stock dell’anno prima, ma non è una regola fissa.

via seidimoda



Un libro per Natale? Stile per Lui di Alessandro Giannotti
7 dicembre 2009, 09:21
Filed under: cultura, moda | Tag: , ,

Maschi, maschietti, maschiacci: tutti a rapporto. Quanti fanno decentemente il nodo della cravatta? O meglio. Quanti sanno fare il nodo della cravatta? Sapevate che il nodo classico corrisponde a due giri del gambo intorno alla gambetta? Ecco, la cravatta (il classico regalo di compleanno poco desiderato) è solo uno dei tanti simboli del vestiario maschile. Tanti simboli, tante mode e tante modalità di apparire. Ma poi, se ci pensate, la questione è tutta lì: nello stile. E che cos’è precisamente lo stile? Alessandro Giannotti, scrittore e giornalista, lo spiega nel suo libro Stile per lui. Un manuale del bon ton. Dalla testa ai piedi. Per esempio: cosa NON deve fare un uomo al primo appuntamento? Non deve mettersi profumi troppo forti perché rischia di lasciare una scia nauseabonda. Quando entra in un locale, deve lasciar passare prima la donna. Uno, perché non sanno cosa li aspetta e lui deve proteggere lei mettendosi davanti; due, perché se passa prima lei è automatico che a lui scappi la sbirciatina verso il basso. E poi, soprattutto, deve spegnere il cellulare. Ma i gentiluomini esistono ancora? Ci sono. Il problema è che sono pochi. In fin dei conti, il galantuomo è colui che ha rispetto per gli altri. Tutto qui.

via maxim



4000 voci per il Dizionario della Moda
3 dicembre 2009, 09:58
Filed under: cultura, moda | Tag: , , ,

Cinque anni dopo il primo aggiornamento del celebre Dizionario della Moda di Guido Vergani, esce la nuova edizione, aggiornata con 4000 voci e arriva alla stampa specializzata come strenna di Natale da parte della Camera Nazionale della Moda Italiana, che patrocina il nuovo volume. Il nuovo dizionario, edito sempre da Baldini Castoldi Dalai, mantiene la grafica originaria e viene redatto da circa 140 illustri firme del giornalismo italiano. Il panorama delle voci si amplia acquisendo un respiro più internazionale, che va dall’elenco di tutte le accademie esistenti alla biografia del marchio di borse Zwei. Vergani non dimentica di menzionare le ultime e più note case di cosmetica e perfino le strade famose delle metropoli straniere e italiane, come la strada delle botteghe artigiane di Firenze, via dè Calzaiuoli. Nel dizionario c’è una vasta rappresentanza di marchi e stilisti di tutto il mondo che vengono raccontati e indagati. Curatrice del progetto è la giornalista di moda Biba Merlo.

via lastampa



Lonely Planet, idee sotto l’albero per viaggiatori
22 novembre 2009, 12:17
Filed under: cultura, tendenze, viaggi | Tag: , , , ,

Chi ama viaggiare, è in grado di trovare ogni giorno uno spunto, uno stimolo verso posti che ancora non ha visto, forse neppure ancora immaginato. L’Agenda Lonely Planet 2010 è dedicata a tutti coloro che condividono, pur conservandoli gelosamente, i mille piccoli frammenti dei propri viaggi o che sono interessati a leggere i racconti dei viaggi altrui per costruire il sogno della prossima destinazione. Ogni settimana dell’agenda è caratterizzata da una frase simpatica, curiosa e divertente, tratta dalle lettere inviate alla redazione. E il ricordo di un certo particolare, di un dettaglio minimo, sfuggito alla macchina fotografica riporta un frammento che catalizza la nostra attenzione e accende la curiosità. Un’altra novità a catalogo è la Lonely Planet Box che contiene un Calendario da tavolo 2010 con le foto selezionate dall’album fotografico di lonelyplanetitalia.it e un Taccuino di Viaggio per gli appunti dei vostri viaggi. Ci sono poi le guide su 240 destinazioni, 168 paesi e 43 città, o i libri fotografici sui paesi e i popoli del mondo.

via lonelyplanetitalia



Kindle, il gadget dell’anno
6 novembre 2009, 12:36
Filed under: tendenze, web | Tag: , ,

kindleIl gadget dell’anno, in realtà di anni ne ha già due. Si chiama Kindle ed è un “ebook reader“, cioè un dispositivo per leggere libri in formato elettronico. Non economico, né elegante, ma dotato di un’impressionante quantità di memoria e di funzioni. Se fino ad ora era possibile portarsi dietro tutta la musica della discoteca di casa grazie a lettori Mp3 con «giga-dischi», ora si può tenere in tasca la biblioteca domestica: il lettore di libri elettronico, infatti, è in grado di contenere in memoria ben 1500 volumi, in 289 grammi di peso.  Grande quanto un tascabile, Kindle rappresenta un passo avanti rispetto ai vecchi lettori portatili di e-book perchè è dotato di un collegamento senza fili per comprare libri da Amazon e scaricarli anche se non si ha un pc a disposizione. Alcune star di Hollywood sono state letteralmente sedotte da questo apparecchio: Cameron Diaz, Demi Moore, Oprah Winfrey e Jennifer Aniston. E lo scrittore Stephen King, specializzato in bestseller ingombranti come laterizi, lo ha definito entusiasticamente “un aggeggio elettronico pieno di storie“. Ora Amazon ne ha creato un modello migliore con un inchiostro elettronico che non stanca gli occhi e un dizionario integrato. L’unico difetto: per il ora il catalogo di Amazon prevede solo titoli in lingua inglese.

via ilsole24ore



The Sartorialist, la bibbia della moda di strada in libreria
3 agosto 2009, 14:00
Filed under: cultura, curiosità, design, moda, web | Tag: , , ,

The Sartorialist

Da anni, ormai, Scott Schuman ha dismesso i panni del buyer per dare vita a The Sartorialist, il blog che ha documentato tutte le ultime tendenze nel campo della moda scattando fotografie alle mise più originali tra le strade di tutto il mondo. Un’idea semplice che si è subito trasformata in un successo planetario, sancito persino dalla benedizione di Times’magazine, che ha inserito The Sartorialist tra i primi 100 “design influencers” mondiali.

Dopo il blog, ora è la volta del libro: Penguin, infatti, sta per pubblicare la raccolta delle migliori fotografie di Schuman. L’uscita è prevista a New York per il 12 agosto, a cui seguirà da settembre anche la distribuzione in Europa. Per la promozione del libro, prevista l’apertura di alcuni pop-up store, senza dimenticare, per i fan che fin da adesso volessero assicurarsi una copia, le prevendite su amazon.

Via Viacomit